Alcomet - Providing opportunities

Alcomet ha partecipato al forum “Sound of Money”

May 31, 2017
Alcomet ha partecipato al forum “Sound of Money”

L’ottava edizione del forum economico Sound of Money si è svolta presso l’hotel Marinella di Sofia. Grande è stato l’interesse dimostrato verso l’evento, che si è aperto con il panel sul mercato dei capitali.

Tradizionalmente questo panel offre il maggior numero di interventi dall’estero. Quest’anno la Bulgaria è stata rappresentata da Ivan Takev, direttore esecutivo del Bulgarian Stock Exchange, e da Petar Stanchev, direttore finanziario e responsabile delle relazioni con gli investitori di Alcomet AD.

All’evento, organizzato da Profit.bg, ha partecipato per la prima volta Ludwig Sobolevski, direttore esecutivo del Bucharest Stock Exchange, mentre i direttori esecutivi delle borse valori di Belgrado e Macedonia, rispettivamente Sinisa Krneta e Ivan Shariev, erano presenti per la seconda volta. Il gruppo Greek Exchange Helex era rappresentato da Andreas Daskalakis.

“L’ingresso in SOFIX ha migliorato la presenza in Borsa di Alcomet e per il primo trimestre abbiamo registrato un aumento di 3 volte del trading delle nostre azioni” ha dichiarato nel corso del forum Petar Stanchev, direttore finanziario e responsabile delle relazioni con gli investitori di Alcomet AD.

Secondo quanto da lui dichiarato, ciò è stato possibile grazie ai buoni risultati finanziari della Società nel 2015 e 2016 e all’inizio del 2017. Per il 2016 la società ha avuto un EBITDA del 14% ed un profitto netto salito del 9%, che rappresenta un ragguardevole risultato per una società operante nell’industria metallurgica.

“Il 2016 è stato il miglior anno nella storia di Alcomet e ci attendiamo che lo sarà anche il 2017” ha puntualizzato Stanchev. A suo parere, i buoni risultati consentono all’azienda di sviluppare il suo programma di investimenti su larga scala per un import superiore a 40 milioni di euro. Tali fondi saranno investiti nei due principali settori aziendali, laminazione ed estrusione, ed ulteriori macchinari saranno acquistati da un’azienda manifatturiera tedesca leader di mercato, favorendo così la crescita della produzione aziendale a 100.000 tonnellate, con un aumento del 35% nei prossimi 3-4 anni. Alcomet si attende nel 2017 un incremento del 5% dei profitti netti e del 9-10% dell’EBITDA con un fatturato di 350 milioni di lev.